RECESSO

 

                                   Il recesso dei produttori è consentito entro il 30 novembre di ogni anno con effetto dal 1 gennaio dell’anno successivo, fermo restando che i produttori siano in regola con il pagamento dei canoni anticipati fino al giorno dell'effettivo recesso.
Indipendentemente dal recesso anticipato le obbligazioni previste dal presente Regolamento a carico dei produttori sono vincolanti e mantengono la loro efficacia fino al completo assolvimento attestato dall'Enoteca con deliberazione del Consiglio direttivo.
In caso di recesso dei produttori l'Enoteca e il gestore non sono tenuti a ripetere i pagamenti effettuati dai produttori.
Il gestore effettua l’inventario dei prodotti afferenti i produttori che hanno esercitato il recesso detenuti in conto vendita e li mette a disposizione dei produttori per il ritiro.