REQUISITI

 

                                                                              

Per richiedere l'ammissione dei prodotti in esposizione, degustazione e vendita, i produttori devono possedere i seguenti requisiti:

1. non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata o di concordato preventivo o nei cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni e che comunque incorrano nelle cause di esclusione di cui all'art. 45, comma 2, lett. a) e b) della Direttiva 2004/18/CE del 31.03.2004;

2. nei cui confronti non è pendente un procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965 n. 575;

3. nei cui confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'art.444 del c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Unione Europea che incidono sulla moralità professionale; è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, comma 1, della direttiva CE 2004/18;

4. non hanno violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'art. 17 della legge 19 marzo 1990 n.55;

5. non hanno commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro;

6. non hanno commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali ed assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti;

7. sono in possesso della regolarità contributiva;

8. non hanno commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti;

9. sono in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;

10. nei cui confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'art. 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell' 8 giugno 2001, n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdettivi di cui all'articolo 36 bis, comma 1, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248;

11. essere iscritti nel registro delle imprese tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura per attività di produzione afferenti i prodotti ammessi dal presente Regolamento; nel caso di Cooperative, l'iscrizione all'albo delle Società cooperative istituito con Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 23.06.2004;

12. non hanno commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto gli obblighi relativi al rispetto della normativa vigente sull'impiego di additivi, antiparassitari, conservanti, fitofarmaci e altri presidi il cui utilizzo, nonché l'eventuale periodo di carenza, è disciplinato dalla normativa vigente;

13. non hanno commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto gli obblighi relativi al rispetto della normativa vigente in ordine alla tutela dei consumatori. Il possesso dei requisiti dei produttori è attestato dal titolare o dal legale rappresentante dei produttori attraverso autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000. L’accertamento dei requisiti dei produttori compete all'Enoteca con deliberazione del Consiglio direttivo.